Close

Bando SMACT IRISS – Ricerca Sviluppo e Innovazione 2024

descrizione del bando

E’ stato pubblicato il nuovo Bando IRISS del Competence Center SMACT che prevede un fondo perduto fino al 70% per progetti di Innovazione, Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale (IRISS) delle imprese con sede in Italia, che prevedano il technology transfer dai partner della Ricerca e Tech Provider SMACT

beneficiari del bando

Imprese di qualsiasi dimensione e le aggregazioni di imprese che abbiano una stabile organizzazione in Italia e siano in possesso dei requisiti previsti dal bando.

ESCLUSIONI

Le imprese devono non svolgere attività ricadenti nei settori esclusi e pertanto rispettare, tra gli altri, il principio DNSH (ossia il principio di non arrecare un danno significativo agli obiettivi ambientali ai sensi dell’articolo
17 del Regolamento (UE) 2020/852) e la pertinente normativa ambientale nazionale ed europea; sono
escluse le attività di cui al seguente elenco:
i) attività connesse ai combustibili fossili, compreso l’uso a valle2;
ii) attività nell’ambito del sistema di scambio di quote di emissione dell’UE (ETS) che generano emissioni di gas a effetto serra previste non inferiori ai pertinenti parametri di riferimento;
iii) attività connesse alle discariche di rifiuti, agli inceneritori e agli impianti di trattamento meccanico biologico;
iv) attività nel cui ambito lo smaltimento a lungo termine dei rifiuti potrebbe causare un danno all’ambiente;
in particolare non svolge attività ricadenti nei settori identificati dai seguenti codici ATECO: 1, 8, 17,
19, 20, 22, 23, 24, 29, 30, 35, 38, 41, 42, 43, 49, 50, 51.

settori interessati

Tale bando nasce per finanziare almeno uno dei seguenti ambiti tecnologici o applicativi (gli “Ambiti”) di specializzazione di SMACT:

  • IoT (Industrial & product IoT): internet delle cose e internet delle cose industriale applicato a processi produttivi o prodotti industriali;
  • Gestione e sicurezza dei dati (Data management & security): tecnologie per la gestione, analisi e sicurezza dei dati provenienti da processi industriali o prodotti, incluse tecnologie di cloud storage, trasmissione mobile, cybersecurity e blockchain;
  • IA (AI for products & manufacturing): tecnologie avanzate di analisi dei dati applicate a processi industriali e manufatturieri, prodotti, servizi;
  • Tecnologie per la sostenibilità (Tech for sustainability): tecnologie digitali applicate a prodotti o processi o servizi al fine di generare un impatto positivo sull’ambiente, supportando la transizione ecologica e la decarbonizzazione, soddisfacendo anche le esigenze della società e dell’economia;
  • Automazione avanzata (Advanced automation): sistemi produttivi altamente automatizzati e digitalizzati che richiedono limitata interazione umana e gestiscono appropriatamente l’interfaccia macchina-macchina (machine to machine) e/o uomo-macchina (human to machine);
  • Gemello Digitale (Digital Twin): modello virtuale progettato per riflettere in modo preciso un oggetto fisico, in particolare attraverso l’utilizzo di dati (big data) o modelli (big model);
  • Tecnologie per l’agroalimentare (Agri & Food Tech): integrazione di tecnologie digitali che mira a migliorare il settore agroalimentare, aumentandone competitività, qualità e sostenibilità;
  • Città, edifici e costruzione intelligente (Smart city, building & construction): tecnologie digitali volte al miglioramento dell’ambiente di vita a livello urbano (smart city), di singolo edificio (smart building) o di tecniche di costruzione (smart construction).

I progetti presentati dalle imprese per essere ammissibili al contributo erogato da SMACT devono prevedere:

  • a) un piano di intervento concreto, dettagliato in investimenti, costi, tempi;
  • b) la redazione di un piano finanziario a copertura dei costi del progetto.
  • c) un livello di maturità tecnologica (Technology Readiness Level, TRL6), in un intervallo tra TRL 5 e 9 e che comunque raggiunga, al termine delle attività, un livello almeno pari a TRL 7.

La durata del progetto potrà essere tra un minimo di 12 mesi ed un massimo di 18 mesi, e dovrà in ogni
caso concludersi entro ottobre 2025 salvo estensioni che saranno comunicate per tempo.

Le proposte progettuali dovranno prevedere la spesa di almeno il 50% del valore del contributo richiesto
in servizi erogati da SMACT 
e dei technology provider

cosa finanzierà

Ai fini della quantificazione del sostegno economico sono ammissibili le seguenti spese:

  • a) Spese di personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto. (Determinazione con costi standard)
  • b) Costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. (costi di ammortamento)
  • c) Costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto. Tali costi dovranno concorrere al raggiungimento dell’obiettivo di spesa di almeno il 50% del valore del contributo richiesto in servizi erogati da SMACT
  • d) Spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto, calcolate nella misura forfettaria del 20% delle spese di personale.

come

Contributo a fondo perduto con le seguenti aliquote:

AttivitàMicro e piccole impreseMedie impreseGrandi imprese
Ricerca industriale70%60%50%
Sviluppo sperimentale45%35%25%

I progetti ammessi al finanziamento riceveranno un contributo economico massimo di € 200.000.

Ciascuna impresa potrà presentare più progetti. Nel caso una impresa sia beneficiaria di più progetti
finanziati, il contributo massimo aggregato per singola impresa è limitato a € 400.000. Questo limite dovrà
prendere in considerazioni eventuali contributi ricevuti tramite il bando SMACT IRISS 2023.

link di riferimento

https://www.reteagevolazioni.it/bando-smact-ricerca-sviluppo/

scadenza del bando

Le proposte vanno presentate a partire dal 25 marzo 2024 ed entro le ore 14.00 del 31 maggio 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Comments
scroll to top